Conoscere il Massaggio Thailandese Tradizionale

Il Massaggio Thailandese Tradizionale rientra nella Medicina Tradizionale Thailandese ed è stato tramandato da maestro ad allievo per più di 2500 anni; come tutti i massaggi orientali, anche questo utilizza il corpo fisico per raggiungere la sfera emotiva, ponendosi come obiettivo il bilanciamento e il riequilibrio di corpo, mente e spirito attraverso la stimolazione e la pressione delle linee di energia che attraversano il corpo, chiamate SEN.

Le antichissime origini su questo massaggio sono andate perse, probabilmente a causa della distruzione dei testi medici in seguito all’invasione birmana della Thailandia, quindi le sue origini restano avvolte nel mistero; si nota però immediatamente la fusione e la combinazione della Medicina Tradizionale Cinese con quella Ayurvedica, a cui sono state anche aggiunte delle pratiche derivanti dallo Yoga indiano. Questo massaggio è, infatti, chiamato “Yoga Passivo”, in quanto il ricevente assume passivamente alcune posture simili alle asana dello Yoga.

Grazie a tutte queste caratteristiche, il Massaggio Thailandese Tradizionale offre numerosi benefici che agiscono su dolori muscolari, contratture, infiammazioni articolari, cervicalgie, lombosciatalgie e tanti altri. Oltre ad agire sul corpo fisico, questo massaggio è in grado anche di ridurre ed eliminare tutti gli stati di malessere di origine psicosomatica attraverso il trattamento dei canali energetici; per questo motivo è un massaggio unico nel suo genere, in quanto riesce a combinare perfettamente la sfera fisica con quella emotiva.

La stimolazione delle linee di energia avviene attraverso digitopressioni, pressioni palmari, torsioni, leve e rotazioni del corpo.

I 10 Sen thailandesi differiscono dai canali di energia delle altre medicine orientali perchè hanno tutti origine dall’ombelico e attraversano il corpo specularmente sul lato destro e sinistro.

La stanchezza, la cattiva postura, eventi traumatici, l’alimentazione, gli eventi climatici e la componente emozionale dell’uomo possono causare dei blocchi o degli sbilanciamenti della nostra “energia” e il suo ripristino, l’attenuazione e la prevenzione degli effetti del disequilibrio energetico avvengono con la stimolazione dei Sen attraverso il massaggio.

Questa tecnica di massaggio è adatta per atleti di discipline aerobiche (praticanti di corsa, calcio o ciclismo) e risulta anche particolarmente utile a chi soffre di depressione.